testo di Remo Forchini

   
 

Dell'acqua riprende freschezza, trasparenza, insondabilità e il movimento rende quasi esplicita una nostalgia prenatale. (...)